ruta1

 

La strada del vino "Ribera del Guadiana"

Almendralejo è sede di un'Associazione tra comuni, Ente per la Denominazione di Origine, imprese del settore enogastronomico e di quello dell'ospitalità, nata con lo scopo di creare un'accurata selezione di cantine, alloggi, ristoranti, wine bar, negozi e altre strutture turistiche che permettono di scoprire la cultura del vino e tutti i piaceri legati alla enogastronomia in genere. La "Strada del vino Ribera del Guadiana" non è solo un percorso, ma un approccio autentico e innovativo per viaggiare con i sensi, attraverso il godimento di molte attività ed esperienze: visitare le cantine da cui emergono grandi vini e cavas, visitare il Museo delle scienze del vino, entrare negli hotel, spa e case rurali, gustare le delizie gastronomiche di Extremadura sulle tavole di ristoranti e wine bar, acquistare i prodotti gourmet, visitare il patrimonio artistico, o fare mille attività di turismo attivo nel meraviglioso ambiente naturale. La Strada del Vino della Ribera del Guadiana è non solo vino, ma anche una proposta per scoprire il territorio della provincia di Badajoz, che consente di conoscere la storia, l'ottima cucina, l'ambiente naturale incomparabile, le feste e le tradizioni, così come una vasta gamma di attività culturali e ricreative, praticamente tutto l'anno, lungo le rive del Guadiana.
ruta2


Il Guadiana è un fiume iberico di 744 km di lunghezza complessiva, di cui 502 percorsi interamente in Spagna, 142 in Portogallo e 100 come linea di confine fra le due nazioni. Badajoz e Mérida sono le città spagnole maggiori attraversate dal fiume.

ruta5

Il Guadiana nasce dalla Sierra de Alcaráz; attraversa le province di Ciudad Real nella comunità autonoma di Castiglia-La Mancia, di Badajoz in Estremadura, per un certo tratto definisce il confine tra Spagna e Portogallo, in seguito entra totalmente nel territorio di quest'ultimo, attraversando i distretti di Portalegre, di Évora, di Beja e dell'Algarve; infine nel tratto terminale segna di nuovo la frontiera tra le due nazioni iberiche toccando la provincia di Huelva in Andalusia, prima di sfociare nell'Oceano Atlantico (Golfo di Cadice).

L'itinerario enoturistico della Ribera del Guadiana (Riva del Guadiana) si snoda all'interno della provincia di Badajoz, nella Regione di Estremadura, conducendo il visitatore alla scoperta di questo territorio e della sua tradizione vitivinicola attraverso numerose attività turistiche legate alla cultura del vino. In realtà il percorso può essere anche l'occasione per assaporare la gastronomia della regione, con denominazioni che regolano prodotti come il prosciutto iberico (Jamón Ibérico Dehesa de Extremadura), la carne bovina (Ternera de Extremadura), il formaggio (Torta de la Serena), l'agnello (Cordero de Extremadura), nonché gli stessi vini della Ribera del Guadiana.

Almendralejo è la capitale del vasto e ricco distretto di Tierra de Barros ed è sede della Associazione "Strada del Vino Ribera del Guadiana", organizzazione che promuove il vino denominato "Ribera del Guadiana"; un territorio dove la città è concentrata e le terre rurali non sono occupate da edilizia residenziale.

ruta7

Il distretto Tierra de Barros, che conta 15 municipalità e circa 75.000 abitanti, è praticamente pianeggiante ad una altitudine media di 521 metri, ha suoli fertili con notevole capacità di ritenzione idrica, clima secco, elevate temperature in inverno e precipitazioni tra i 350 e i 450 mm l'anno; in questa sub-zona troviamo l'80% dei vigneti.


ruta3

ruta4


La crescita del turismo nella Ribera del Guadiana, lo sviluppo di quello del vino in Estremadura e la convenienza a coordinare azioni comuni tra le varie parti interessate nello sviluppo del turismo del vino (Denominazione di Origine  "Ribera del Guadiana", comuni, associazioni di imprese, il settore privato e altri attori del turismo), ha portato alla costituzione dell'Associazione, che funge da organo di gestione e di promozione della "Strada del Vino della Ribera del Guadiana", contribuendo allo sviluppo economico, sociale, culturale e turistico dei comuni e dei distretti che fanno parte della Strada del Vino.

La creazione della Denominazione di Origine "Ribera del Guadiana", avvenuta nell'anno 1999, ha segnato l'inizio della grande evoluzione sperimentata negli ultimi due decenni nella produzione di vino nella zona, che ha portato a una trasformazione della viticoltura e del sistema di produzione stesso, adattando per questo le cantine, alla ricerca dell'aumento della qualità dei loro vini:

-Vini bianchi, realizzati con il macabeo e le varietà native pardina, cayetana ed Eva de los Santos, molto singolari e caratteristiche di questa terra, che danno ai vini la loro identità.

-Vini rosé, realizzati con varietà Tempranillo, Merlot e Syrah, godono di un'importante freschezza e di note fruttate, che li rendono i compagni di viaggio perfetti nel periodo estivo.

-Vini rossi, che hanno la loro massima espressione nella varietà Tempranillo, una varietà caratteristica della Spagna e che in Estremadura è diventata anche quella predominante. Le sue qualità giocano un ruolo fondamentale nella produzione di vini invecchiati, sebbene permettano anche di ottenere vini giovani freschi, fruttati e molto attraenti. Oltre al Tempranillo vengono utilizzate anche varietà come Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah.

-Cava, lo spumante di cui abbiamo già scritto in uno dei primi articoli

ruta6

Attualmente una dozzina di comuni della provincia di Badajoz fanno parte della "Strada dei Vini Ribera del Guadiana"; il percorso di visita è un modo unico per avvicinarsi ai distretti di Tierra de Barros, Zafra e Rio Bodión e soprattutto ad Almendralejo. Diversi nel loro patrimonio storico, culturale e naturale, i comuni condividono il loro legame nella cultura del vino, molto radicata nel territorio, il vero tema di un viaggio emozionante.

Per l'Associazione questo è solo l'inizio, perché nel futuro è prevista la sua espansione a tutta l'area "Denominazione di Origine Ribera del Guadiana", con oltre 90.000 ettari di vigneti che coprono le sei sottozone del vino: Tierra de Barros, Matanegra, Ribera Alta, Ribera Baja, Cañamero e Montánchez.

a.c.

Ultima modifica:

01/12/2017

Condividi

Comune di Ceprano - C.so della Repubblica - 03024 Ceprano (FR) - PEC comune.ceprano@pec.leonet.it - Centralino: 0775 91741 - P. IVA 00613310606

Il Portale Istituzionale del Comune di Ceprano è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A.  con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework