3° Premio Fregellae 2018: un cortometraggio per Ceprano

 

premio fregellae-locandina luglio

 

Un appuntamento atteso, anche quest'anno, nel cartellone dell'Estate Cepranese

La terza edizione del Premio Fregellae, mutando di nuovo pelle, ma confermando la scelta di fondo di premiare sempre l'arte e la cultura come massima espressione della persona, intende promuovere il valore umano, culturale, tradizionale e paesaggistico della Città di Ceprano, attraverso la forma espressiva e artistica del cortometraggio.

Alla ricerca, dunque,  dello spirito del luogo, con immagini, storie, argomenti su cui si potranno avviare serie  riflessioni, indispensabili per accendere, soprattutto nelle  giovani generazioni, l'attenzione sulla città, sull'ambiente, spesso sconosciuto, che le circonda. Nel 2017 furono straordinari  pittori a cercare il "carattere" del luogo, oggi  tocca agli amanti dei filmati corti  farci capire meglio la città.

I cortometraggi, della durata massima di 10 minuti, dovranno avere come tema "Ceprano una storia di lungo CORTO", da intendere nella sua accezione più ampia: al centro delle storie narrate nei filmati dovrà emergere la valorizzazione del territorio in termini di usi, costumi, storia, tradizione e attualità. 

La cerimonia di premiazione, con la proiezione dei dieci finalisti,  avrà luogo sabato 8 settembre 2018 nell'area eventi del Parco della Villa Comunale, nell'ambito della più ampia manifestazione "UNA SERATA A FREGELLAE",  giunta alla sua terza edizione, a cura del Comune di Ceprano, in particolare dell'Assessorato alla Cultura.

La Giuria tecnica è composta da Rocco Mortelliti, regista, Nino Frassica, attore, e Paola Ghigo, musicista.

Bando, regolamento, modulo di iscrizione e aggiornamenti nel sito www.comune.ceprano.fr.it.

 

a.c.

---------------------------------------

locandina8sett

Una giornata dedicata all'archeologia, al cinema, alla musica


Anche quest'anno l'Assessorato alla Cultura guidato da Anna Letizia Celani organizza l'evento "Una serata a Fregellae", divenuto oramai uno degli appuntamenti più importanti dell'estate cepranese, in collaborazione con il Museo Archeologico Fregellae-A.Maiuri .
Appuntamento per tutti al giorno 8 settembre 2018 presso il parco attrezzato della Villa Comunale, ad iniziare dalla mattina.
Per gli appassionati di archeologia e storia antica di Ceprano, dalle ore 10,00, in compagnia del Direttore Pier Giorgio Monti, sono previste visite guidate al Museo Archeologico situato al piano terra del palazzo municipale ed al Parco Archelogico di Fregellae di Arce; in occasione dell'evento riaprirà la mostra su Amedeo Maiuri, presso la Torre Medievale.
Alle 18,00 inizia l'esposizione dei lavori dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio di archeologia "Alla scoperta di Fregellae, con la consegna dei diplomi, cui seguirà alle 20,00 il concerto degli alunni dell'Istituto Comprensivo di Ceprano.
Dalle ore 21,30 la proiezione dei sei cortometraggi partecipanti al concorso "Ceprano una storia di...lungo Corto” concluderà la serata: un modo diverso di promuovere il valore umano, culturale, tradizionale e paesaggistico della Città di Ceprano.
Seguirà la cerimonia di assegnazione del "Premio Fregellae 2018" a cura della giuria composta dal regista Rocco Mortelliti, dall'attore Nino Frassica e dalla musicista Paola Ghigo.
Il vincitore del “Premio Fregellae 2018” si aggiudicherà la Targa di Merito in qualità di Miglior Corto e riceverà un premio di 1.000,00 euro (mille euro). Oltre al premio per il cortometraggio vincente, saranno assegnate “Targhe di Merito” per le seguenti categorie:
- Miglior Regia
- Miglior Sceneggiatura
- Miglior Attore
- Miglior Attrice
- Miglior Fotografia
- Miglior Montaggio
- Miglior Colonna Sonora Originale

 

a.c.

_______________________________________________________________

UNA SERATA A FREGELLAE 2018, il giorno dopo


Il comunicato stampa dell’Assessore alla Cultura Anna Letizia Celani

La quarta edizione di “Una Serata a Fregellae”, manifestazione nata per promuovere il nostro importante museo, è stata piena di attività, emozioni e partecipazione.

E’ iniziata la mattina con le visite guidate al museo e al parco archeologico di Fregellae seguite dal direttore scientifico del MAF Piergiorgio Monti, a cui hanno partecipato persone venute da fuori provincia e stranieri in vacanza a Ceprano.

direttore

Il pomeriggio c’è stata la consegna dei diplomi ai ragazzi che hanno partecipato al corso di archeologia nel mese di luglio e la mostra dei lavori che si sono divertiti a fare durante il laboratorio. E’ stato bellissimo vedere con quanto entusiasmo hanno lavorato e conosciuto -divertendosi - una parte della storia della loro città, merito sicuramente delle persone che hanno lavorato al progetto: Martina Di Notaro, Federica Giannicchi, Teresa Ceccacci e Maristella Satto.

FOTO6

foto18

A seguire il concerto degli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado che insieme ai loro professori hanno deliziato il pubblico eseguendo da professionisti brani di musica classica e leggera.

foto20

foto19

foto10

A concludere la serata l’evento più atteso, la proclamazione del vincitore del Premio Fregellae, che quest’anno era dedicato all’arte del cortometraggio.
La manifestazione è stata seguita da moltissime persone che si sono divertite molto durante la proiezione dei corti, introdotti in modo ironico e canzonatorio, com’è nel suo stile, da Nino Frassica.

foto21


Questi i premi assegnati:

- Miglior Regia a Simone Ignagni del corto “Via”
- Miglior Sceneggiatura a Teresa Ceccacci del corto “Lo Stinco Di Santo”
- Miglior Attore a Andrea Sbardella del corto “Via”
- Miglior Attrice a Luciana Vona del corto “Lo Stinco Di Santo”
- Miglior Fotografia a Andrea Lombardi del corto “C(art)iera “
- Miglior Montaggio a Fabrizio Lichieri e Luca De Luca del corto “Lo Stinco Di Santo”
- Miglior Colonna Sonora Originale a Alessandro Blasi del corto “C(art)iera “
- Il Premio Fregellae 2018 è stato assegnato al corto “Lo Stinco Di Santo”.

foto12

Ringraziamo tutti i partecipanti che hanno dimostrato di amare questa città, realizzando delle belle storie che rimarranno comunque a disposizione di tutti i cittadini.
La manifestazione è stata un grande successo di pubblico, grazie a tutti e grazie soprattutto a chi ha lavorato per questi risultati:
il Sindaco e l’Amministrazione Comunale
Nino Frassica
Rocco Mortelliti
Paola Ghigo
Emanuele Cacciarella
Giuliana Lombardi.

L’Assessore alla cultura
Anna Letizia Celani

______________________________________

 

La Giuria: Rocco Mortelliti, Nino Frassica, Paola Ghigo

foto22

foto13

foto16

 

I cortometraggi partecipanti al 3° PREMIO FREGELLAE

1)…È LA MIA CEPRANO
Soggetto e sceneggiatura Mauro Lottici e Giuseppe Nalli
Riprese e montaggio Mauro Lottici
Testi lirici Giuseppe Nalli
Voce narrante Gioia Riolli
Foto d’epoca Archivio Mauro Lottici
Regia Mauro Lottici

2) FURTO AL MUSEO
Sceneggiatura Martina Sorge e Dario Arcese
Musica Bruno Sorge
Attori Dario Arcese, Martina Sorge, Eva Merolli, Renato Risto, Andrea Celani,
Paolo Satto, Carlo Blasi
Regia, montaggio, riprese Emiliano Rossi

3) CAMPAGNA ELETTORALE
Regia Gabriel Carlevale
Sceneggiatura Gabriel Carlevale e Claudio Fontani
Attori Federico Carlini, Sara Inglesi, Gabriele Fraschetti
Montaggio Federico Recine
Musica Riccardo Cacciarella

4) C(ART)IERA
Fotografia, regia, montaggio Andrea Lombardi
Musica Alessandro Blasi

5) VIA
Produzione The Wild Art Company
Regia e sceneggiatura Simone Ignagni
Musica Andrea Sbardella
Montaggio Mattia Viselli
Riprese Nicolò Cedrone, Emilia Cedrone
Audio Patrick Amicizia
Direttore di produzione Alberto Cresci
Attori Simone Ignagni, Andrea Sbardella, Franco Palombi, Alberto Cresci, Cecilia Caruso, Caterina Simeoli
Riprese con drone Carlo Gottaldi

6) LO STINCO DI SANTO
Produzione Icaro
Sceggiatura Teresa Ceccacci
Regia Luca De Luca
Fotografia Federica Lancia
Disegni Giuseppe Cristiano
P.R. Cristina Loyola
Riprese Fabrizio Licheri
Montaggio ed effetti visivi Lumex Film
Attrezzature Lumex Film
Musica Fabrizio Licheri
Attori Marco Zompanti, Riccardo Viselli, Serena Viselli, Marco Mascetti Magliocco, Luciana Vona, Umberto Battisti, Daniele Zompanti, Andrea Boffi, Floriana Viselli, Francesco Boccaccio, Jacopo Leonetta, Irma Battisti

foto5

 


I vincitori dei premi speciali e del 3° Premio Fregellae 2018, le motivazioni

MIGLIORE ATTORE
L’attore nella sua interpretazione ci è sembrato molto convincente, nonostante una sceneggiatura debole e senza un vero colpo di scena. Regge benissimo i primi piani (volto interessante per il cinema) ed intonato con le battute che gli sono state assegnate; “si dice che i bravi attori riescono a recitare anche l’elenco del telefono”. (Cit. Vittorio Gassman)
                                   Il premio per il miglior attore scelto dalla giuria è assegnato a
                                                             ANDREA SBARDELLA
                                                                    del corto "Via"

MIGLIORE REGIA
Il corto è ben diretto, inquadrature non casuali e ben studiate, poca pulizia del suono, ma nel complesso un’ottima direzione degli attori. Peccato per la sceneggiatura poco incisiva e con un finale troppo scontato. Il regista ha talento.
                                   Il premio per il miglior regista scelto dalla giuria è assegnato a
                                                                SIMONE IGNAGNI
                                                                    del corto "Via"

MIGLIOR ATTRICE
L’attrice nella sua interpretazione è davvero gradevole, si muove nell’inquadratura con estrema sicurezza, è ironica e autoironica, regge il personaggio dall’inizio alla fine. Ricorda l’ironia di Mel Brooks.
                                  Il premio per la miglior attrice scelta dalla giuria è assegnato a
                                                                 LUCIANA VONA
                                                        del corto "Lo Stinco di Santo"

MIGLIORE FOTOGRAFIA
Un ritratto decadente e allo stesso tempo vivo come fosse carne umana, immagini potenti che ci rimandano a dipinti di Picasso e all’arte del graffitismo. La fotografia ci fa entrare nel luogo del “nulla” dove tutto diventa arte e magia.
                                Il premio per la miglior fotografia scelto dalla giuria è assegnato a
                                                            ANDREA LOMBARDI
                                                            del corto "C(ART)IERA"

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Si dice che da una buona sceneggiatura può venir fuori un buon film è difficile il contrario. La sceneggiatura del corto premiato è sembrata coerente nella narrazione utilizzando un tono umoristico-surreale. Il percorso storico filologico, esposto nella prima parte del corto, si svolge con lo scorrere di didascalie dall’aspetto giornalistico, ma in verità rivelando notizie dal sapore quasi futurista. Troviamo una seconda parte che ci porta in una realtà che segue coerentemente il filo umoristico tra passato e presente non “tradendo” la storicità del fatto.
                             Il premio per la miglior sceneggiatura scelto dalla giuria è assegnato a
                                                           TERESA CECCACCI
                                                     del corto "Lo Stinco di Santo"

MIGLIOR MONTAGGIO
Un montaggio delicato che si mette a servizio della recitazione seguendo in maniera ordinata la storia che si sta raccontando. Spesso con l’inquadratura fissa si gusta la regia interna senza spezzare mai l’azione. La cucitura del racconto è semplice e lineare e mantiene il ritmo giusto per gustare al meglio il cortometraggio. La semplicità è una cosa difficile da raggiungere.
                               Il premio per il miglior montaggio scelto dalla giuria è assegnato a
                                                FABRIZIO LICHERI e LUCA DE LUCA 

                                                              del corto "Lo Stinco di Santo"


MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE
Che funzione ha la musica abbinata all’immagine? Può sottolineare, fare da sottofondo, suggerire, addirittura sopraffare l’immagine. Eppure i fratelli Lumiere nel fumoso locale Le Chat Noir a Rue de Capucines a Parigi riuscirono con le loro immagini di treni che fischiano e crolli di muri a far tappare con le mani le orecchie di una nobildonna che aveva ceduto alla curiosità di vedere quell’esperimento. Un filmato muto ma con tale forza che se ne poteva “immaginare “ il sonoro. I musicisti di allora si sono avventurati nel sonorizzare il cinema muto con splendidi esempi anche folli come Satie e Renè Clair, oppure il Mascagni di Rapsodia Satanica o ancora la scena del tempio di Moloch in Cabiria musicata da Pizzetti. Ma l’esempio che ha più convinto nel lavoro dell’autore della colonna sonora del corto premiato è sicuramente il Poeme electronique del Padiglione Philips di Edgard Varese – Le Courbusier (Bruxelles 1958); un continuo fluire di immagini statiche e ogni sorta di suoni abbinati. Il percorso tra immagini fauve, pop, una foresta immaginaria di animali alla Liga- bue viene sottolineato da una varietà timbrica delle percussioni creando proprio il fascino varesiano tra immagine e musica, musica che accompagna , suggerisce, osa anche dare allo spettatore altre immagini. Musica e immagine è una ricerca infinita e chi ne fruisce ne deve essere affascinato, spiazzato, coinvolto in una sempre nuova dimensione.
                                Il premio per la miglior colonna sonora scelto dalla giuria è assegnato a
                                                                 ALESSANDRO BLASI

                                                                  del corto  "C(ART)IERA"


PREMIO FREGELLE 2018
Il cortometraggio premiato presenta una coerenza tra sceneggiatura e realizzazione cinematografica rispecchiando un’accurata conoscenza del territorio e della sua storia. Notevole il sapore documentaristico della parte iniziale con una grafica degna di una didattica esposizione storica. Il tutto va a fondersi con quel surreale sapore alla Mel Brooks de “La pazza storia del mondo”. Soddisfa meno la chiusura del cortometraggio perche’ realizzata registicamente in maniera affrettata.
                           Il premio Fregellae 2018 per il miglior corto scelto dalla giuria, è assegnato a
                                                            “LO STINCO DI SANTO”

 

foto1

foto2

foto3

foto4

foto7

foto8

foto9

foto14

foto15

 

 

Il video dei sei cortometraggi partecipanti

https://youtu.be/37NcgToZPYw

 


a.c.
















 

Ultima modifica:

21/09/2018

Condividi

Comune di Ceprano - C.so della Repubblica - 03024 Ceprano (FR) - PEC comune.ceprano@pec.leonet.it - Centralino: 0775 91741 - P. IVA 00613310606

Il Portale Istituzionale del Comune di Ceprano è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A.  con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework