targa

28 ottobre 2018, il quarto giorno

É arrivato il momento della partenza, degli abbracci, dei saluti, degli "arrivederci a presto", in una giornata di sole per un ultimo brindisi con il cava, in un posto speciale come Huerta Montero (vedi in altra sezione del sito); qui ogni famiglia ospitante ci ha accompagnato  in attesa del bus per Siviglia, da dove prenderemo l'aereo per casa, dopo una veloce visita guidata della città andalusa.

Da questo diario ho  voglia di fare con voi un'utima riflessione su questo gemellaggio con la città spagnola: dobbiamo necessariamente aspettarci subito "qualche reale beneficio" in termini materiali, oppure è più importante, prima di ogni altra cosa,  creare forti legami di amicizia, istituzionali e personali?

Non è un caso se l'interscambio scolastico tra i ragazzi  sia stata la prima grande opportunità creata dal gemellaggio, per diffondere tra i giovani il virus dell'amicizia senza se e senza ma, con due eventi  che sicuramente  si ripeteranno l'anno prossimo. Non è un caso se il giovane cepranese Pasquale Ramieri, che abbiamo incontrato e che ci ha seguito in questi tre giorni, stia sviluppando proprio qui alcune conoscenze tramite l'interscambio europeo Erasmus. 

Il gemellaggio è certamente un'opportunità di crescita in tutti i settori economici e culturali, e le due Amministrazioni locali stanno mettendo in campo le azioni tendenti a favorire ogni iniziativa imprenditoriale e commerciale che i rispettivi cittadini volessero intraprendere.  

Ne abbiamo sentito parlare il 26 scorso,  partecipando all'incontro presso la Residencia de Jóvenes Emprendedores Europeos. Qui si incontrano le giovani e moderne idee imprenditoriali con gli attori pubblici e privati che scendono in campo  per favorire la concreta realizzazione di un'idea; ebbene questa organizzazione è a disposizione anche dei nostri giovani, è sufficiente che si facciano avanti con un progetto interessante; poi arriveranno anche i "reali benefici". 

Altro settore che potrebbe dare interessanti sviluppi culturali e turistici è quello che riguarda l'archeologia e la paleontologia, nel quale le due città possono contare su emergenze proprie e dei territori limitrofi, quali Pofi, Arce e Aquino per Ceprano, e Mérida per Almendralejo. Esistono qui ampi spazi per concertare azioni comuni per convegni di studio, scambi di esperienze e di culture aventi come punto di riferimento i rispettivi Musei.

targa

Termino il diario scrivendo che da oggi nella stanza del Sindaco di Almendralejo è appesa una nuova targa, dono dell'Amministrazione di Ceprano,  con questa dedica: "Il 27 luglio del 2017 il gemellaggio ha unito due passioni, due tradizioni, due lingue in un unico percorso di gemellaggio". 

a.c.

Ultima modifica:

30/10/2018

Condividi

Comune di Ceprano - C.so della Repubblica - 03024 Ceprano (FR) - PEC comune.ceprano@pec.leonet.it - Centralino: 0775 91741 - P. IVA 00613310606

Il Portale Istituzionale del Comune di Ceprano è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A.  con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework